Sostenibilità

Sostenibilità

In una parola: armonia.

Sostenibilità è attenzione verso il pianeta, rispetto per l’individuo e per la società, salvaguardia dei diritti fondamentali e la giusta ripartizione economica delle risorse presenti.

Cecilia Rinaldi propone collezioni sostenibili.

Rispetta prima di tutto i Diritti Umani, il lavoro. La manodopera è tutelata durante il processo di produzione tessile, in opposizione al fenomeno della Fast Fashion.

Tutte le creazioni di Cecilia Rinaldi sostengono il pianeta, lo rispettano e lo rigenerano.

I tessuti utilizzati sono 100% naturali, liberi da ogni possibile contaminazione tossica, la coltivazione è effettuata secondo antichi processi naturali che tutelano l’ecosistema.

La moda di Cecilia Rinaldi è prima di tutto una scelta etica e consapevole, che nasce dall’amore per tutto ciò che ci circonda. Chi sceglie questa firma  fa della sostenibilità una scelta di stile e di vita, e mette un tassello per costruire e garantire il futuro degli uomini e del pianeta.

Filiera Tessile Sostenibile

La filiera di produzione tessile è caratterizzata da un gran numero di processi che coprono l’intero ciclo di produzione.

La moda di Cecilia Rinaldi è attenta ad ogni particolare di questi processi.

Utilizza tessuti a base di tinture naturali, il processo di lavaggio segue metodi artigianali rigorosi e l’asciugatura è lenta.

Cecilia Rinaldi è prima di tutto moda etica e sostenibile, garante di massima qualità: un’esperienza sensoriale inequivocabile, che riflette la vera natura dei tessuti.

Lo dimostra la certificazione I.C.E.A, garanzia di salvaguardia dei Diritti Umani di tutti coloro che contribuiscono a incrementare il processo di filiera.

Il  ritmo lavorativo e compenso seguono standard di controllo qualitativi specifici, e viene garantito il rispetto di tutti i parametri igienico sanitari.

Tessuti Sostenibili

Cecilia Rinaldi utilizza fibre tessili 100% naturali: il processo della filatura prepara la fibra alla lavorazione dei filati, che vengono intrecciati diventando così veri e propri tessuti.
Cecilia Rinaldi controlla e certifica l’attività sartoriale, garantendo massima qualità delle materie prime utilizzate nelle Collezioni: composte da sole fibre naturali, i tessuti sono privi di O.G.M. e pesticidi. Al momento della lavorazione, il capo finito vanta caratteristiche che lo rendono qualitativamente superiore, una di queste è proprio la purezza della materia prima utilizzata, che ne garantisce una consistenza unica ed inimitabile.

100% Canapa

La Canapa è una fibra vegetale molto antica: cresce velocemente senza bisogno di prodotti chimici ed arricchisce l’atmosfera di ossigeno e il terreno di azoto. La fibra di canapa è molto robusta e duratura. Il tessuto, fresco in estate e caldo in inverno, è molto gradevole da indossare, traspirante e difende dalle onde elettromagnetiche riflettendo ed assorbendo i raggi ultravioletti.

100% Ortica

Dall’ortica si ottengono filati sottili e flessibili, morbidi, resistenti e traspiranti: naturale e biodegradabile al 100%, possiede anche proprietà antistatiche. Se viene attorcigliata su se stessa, la fibra diventa morbida, al contrario, se lasciata respirare, la fibra appare molto resistente.

100% Bambù

La pianta di Bambù matura in circa quattro anni e può vivere anche per cent’anni: gli arbusti sono in grado di crescere in condizioni atmosferiche estreme. Il bambù è una pianta dalle proprietà antibatteriche e produce il 35% di ossigeno in più degli alberi. La fibra ha proprietà eccezionali: estremamente morbida e resistente, antimicrobica e traspirante.

100% Cotone Organico

Il termine deriva dall’arabo “Katun” ovvero “terra di conquista”: l’utilizzo di questa pianta ha origini molto antiche, si ricava tessendo filati estratti  dai semi. La fibra di cotone è anaelastica, la resistenza dipende dal contatto con l’acqua: le fibre umide sono più forti, ecco perchè questo tessuto lascia sulla pelle una sensazione di freschezza.

100% Seta Ahimsa (Seta grezza)

In Italia viene chiamata “Seta Burette”: la fibra di seta grezza è lavorata utilizzando pezzi minuscoli del filo di tessuto presenti nel bozzolo del baco da seta, una volta che l’insetto è volato via. La seta Ahimsa richiede un’intenso processo di lavorazione, il tessuto è meno lucido della seta tradizionale, ma molto più morbido al tatto e sulla pelle.

100% Lino

La pianta di lino fa parte della famiglia delle Linaceae, è stata una delle prime colture impiegate dall’uomo: per questo motivo la sua lavorazione ha origini molto antiche in Etiopia, Egitto e nella Repubblica della Georgia. Le fibre di lino sono contenute nella parte interna della corteccia, chiamata comunemente Tiglio: ha un aspetto lucido ed una capacità di assorbimento estremamente elevata.

100% Pura Lana Vergine

Lana: “pura” in quanto naturalmente è priva di qualsiasi tipo di manipolazione, “vergine” perché durante la filatura il tessuto non è stato mescolato ad alcun altro tipo di filato. Nasce nel 1964 dal marchio di qualità Woolmark: ente no profit che aggrega i produttori di lana in oltre 30 paesi del mondo. La fibra è incredibilmente morbida e calda.

Cuoio in concia vegetale

Il processo artigianale della concia al vegetale è un lento processo di lavorazione che richiede molta cura e passione: trasforma gradualmente le pelli grezze in cuoio, nel totale rispetto della natura. L’elemento distintivo è il tannino, che rende il materiale unico nel suo genere: sono propri i segni del tempo a migliorare la pelle, che invecchia rinforzandosi.

Certificazioni

Quando si tratta di commercio, la certificazione è il primo garante per la salvaguardia delle meccaniche riguardanti il processo di filiera della lavorazione tessile nel settore dell’abbigliamento. Ogni certificazione controlla determinate fasi, coordinando un network di ispettori, altamente qualificati, che operano secondo il rispetto del codice di condotta.
Esistono vari tipi di Certificazioni tessili: a garanzia del rispetto dei Diritti Fondamentali dell’individuo, del controllo della materia prima.

I.C.E.A: www.icea.info/it/

G.O.T.S.: www.global-standard.org/

FAIRTRADE (Commercio Equo Solidale): www.fairtrade.net

PELLE AL VEGETALE, CONSORZIO VERA PELLE: www.pellealvegetale.it